Perugia Clubs

News

IL COORDINAMENTO PRETENDE SPIEGAZIONI E SOLUZIONI

Il Centro di Coordinamento dei Perugia Clubs esorta il Presidente Santopadre ed il Responsabile dell’Area Tecnica Goretti a comunicare spiegazioni e chiarimenti sul momento attuale della squadra e sul futuro della sua gestione.

E’ arduo qualificare come professionale una Società, che, nel momento più difficile degli ultimi anni, sceglie la strada del silenzio, che non si è più disposti ad accettare.

E’ altrettanto difficile definire professionisti i calciatori che in questa stagione hanno indossato la maglia del Perugia, disonorandola, tentando di infangare storia e memoria di una città e di tutti i suoi sostenitori.

Si può tollerare il risultato che non arriva, ma non sarà mai accettato il venir meno ai propri doveri, tra i quali c’è anche quello di rendicontare a chi per amore segue la squadra ovunque con notevoli scacrifici.

Gli “azionisti” più importanti, i tifosi, non si sentono rappresentati dal mutismo della Società e sono sconcertati dall’atteggiamento in campo dei suoi tesserati. E’ sotto gli occhi di tutti che la deriva nelle prestazioni è il frutto naturale della miopia di scelte societarie che da anni  vanno in direzioni tra loro confuse, caotiche, contradditorie, senza una programmazione seria e coerente, alla costante ricerca dell’affare per assecondare esigenze patrimoniali tramite l’ingaggio di giocatori che si rivelano fallimentari anche se inizialmente spacciati per fenomeni, creando nella tifoseria illusioni alle quali ora, la stessa, non crede più.

Il tifoso del Grifo è abituato dalla storia a veder combattere e lottare su ogni pallone, ed ora è arrabbiato, deluso e amareggiato, non per la mancanza dei risultati né per le insidie che ci attendono ma per il disinteresse dimostrato dai giocatori durante le partite ed ha bisogno di sapere se la dirigenza intende porre rimedio, non con un continuo cambio di allenatori, indicativo della inadeguata pianificazione, ma, nel futuro, con investimenti puntuali, che valorizzino giovani talenti, evitandone la mercificazione.

Il Coordinamento pur se a malincuore, aveva scelto la strada del silenzio, nel rispetto del lavoro degli addetti ed in omaggio ad un interesse superiore, l’amore per questi colori che gli attuali interpreti non sono degni di simboleggiare. Ma il momento è maturo per correggersi.

Scucitevi quel grifo dal petto, tutti, che non siete meritevoli.

Perugia, 02.08.2020                                                   IL DIRETTIVO

NICOLUSSI E IEMMELLO I MIGLIORI GRIFONI CONTRO COSENZA E PESCARA

Il Centro di Coordinamento ricorda tutti a i tifosi biancorossi che al termine della gara casalinga di stasera contro la Cremonese, possono votare il Miglior Grifone direttamente dalla pagina internet del sito www.perugiaclub.com

Il Coordinamento, pur individuando le criticità di una stagione che nessuno avrebbe creduto così problematica, ha prescelto, stante la fase delicata della stagione, la linea della tranquillità e del rispetto nei confronti del lavoro di tutti gli addetti, evitando sterili polemiche che possono soltanto esacerbare inutilmente l’ambiente.

Nelle tappe del Trofeo Miglior Grifone contro Pescara e Cosenza i più votati sono stati rispettivamente Iemmello e Nicolussi, quest’ultimo con il 43,75% che va a superare Falzerano in classifica generale, collocandosi al terzo posto, con Vicario e Bonaiuto nelle prime due posizioni.

Perugia, 17.07.2020                                          IL DIRETTIVO

NICOLUSSI CAVIGLIA SCALA LA CLASSIFICA DEL TROFEO MIGLIO GRIFONE – STILE GIOIELLO

Dopo il goal di Ascoli di due settimane fa i tifosi biancorossi premiano ancora una volta Nicolussi Caviglia quale Miglior Grifone nella gara interna contro il Pordenone, con una percentuale di preferenze che si attesta al 37,23% a voler certificare ancora una volta le doti di questo ragazzo, che seppur giovane palesa grande personalità.

Nicolussi sale così così a 4 successi di tappa agganciando  Falzerano che, espulso nel secondo tempo, costringe agli straordinari il giocatore di Aosta, costretto doppiamente nella mediana di centrocampo.

Entrambi preceduti in classifica generale da Banaiuto con 5 vittorie e Vicario con 9.

La prestazione è stata, come sempre, ordinata e pulita, con giocate semplici ma efficaci per progressione, per capacità di azione, visione di gioco e abnegazione, dote dimostrata dopo l’espulsione proprio di Falzerano.

Come sempre, anche al termine del delicato match contro il Pescara di venerdì 10 luglio i tifosi possono votare il migliore dei grifoni direttamente dal sito internet del Centro di Coordinamento, www.perugiaclub.com nell’opposizione sezione dedicata alla competizione.

Perugia, 07.07.2020                                          IL DIRETTIVO

TROFEO MIGLIOR GRIFONE CENTRO COORDINAMENTO– STILE GIOIELLO

La tappa del Trofeo Miglior Grifone – Stile Gioiello tornerà puntuale anche stasera dopo il match interno con il Pordenone, essendo possibile per i tifosi biancorossi esprimere già al termine della gara e nelle 48 ore successive la preferenza per il giocatore ritenuto più meritevole e decisivo. Con l’avvio anomalo del campionato per l’assenza del calore e colore sugli spalti, oltre che per il decorso della stagione estiva che in condizioni normali sarebbe dedicata ad altre competizioni, assume maggior prestigio manifestare anche attraverso la votazione del Miglior Grifone legame e fedeltà alla squadra e all’ambiente tutto. Nelle ultime tre partite, dopo Nicolussi Caviglia ad Ascoli, seguono l’ottima prestazione di Angella, a salvaguardia della difesa contro il Crotone e Bonaiuto in quel di Cittadella, con prestazioni sempre frizzanti in grado di spezzare la partita. Non a caso il centravanti nella classifica generale della competizione ha conquistato 5 vittorie di tappa, collocandosi temporaneamente in seconda posizione dopo Vicario con 9 successi e a precedere Falzerano con 4

HANS NICOLUSSI CAVIGLIA E’ IL MIGLIOR GRIFONE IN ASCOLI PERUGIA

Con la riapertura del campionato si rilancia anche il Trofeo Miglior Grifone – Stile Gioiello che nella tappa di Ascoli vede vincitore Hans Nicolussi Caviglia, il centrocampista classe 2000, nato ad Aosta e di scuola Juventus.

Con il 53,89% dei consensi supera nell’ordine Sgarbi, Falzerano, Angella e Mazzocchi grazie al voto dei tifosi biancorossi, che possono esprimere la propria preferenza direttamente dal sito internet del Centro di Coordinamento per il giocatore ritenuto decisivo al termine di ogni gara.

Ad essere ricompensato con il favore dei tifosi non è solo il goal ma la prestazione contraddistinta dalla determinazione e dai tempi giusti nelle giocate con e senza palla, dimostrando una volta in più quelle qualità note oramai dal suo arrivo a Perugia.

Seguace dello stile di Cruijff, per lui un mito, fautore del calcio totale, capace di cambiare il modo di giocare e di interpretare le partite a sostegno di una squadra che continua ad avere bisogno delle sue performance.

Perugia, 24.06.2020                                          IL DIRETTIVO

PERUGIA CLUB CITTA’ DI CASTELLO DONA DISPOSITIVI DI PROTEZIONE ALL’OSPEDALE TIFERNATE

Il Perugia Club di Città di Castello nella mattinata, odierna sabato 11 aprile, ha donato ai responsabili dei reparti di chirurgia ed ostetricia dell’Ospedale di Città di Castello dispositivi di protezione particolare, con specifico riferimento a confezioni di mascherine, guanti e tute monouso contribuendo alla salvaguardia degli operatori sanitari nei confronti dell’infezione Covid19. Con un inguaribile spirito di solidarietà  verso gli altri e animato dalla passione per il Grifo, il Club tifernate esprime gratitudine verso tutti i tesserati che hanno messo a disposizione le proprie risorse per raccogliere la cifra di € 500,00 necessaria all’acquisto del predetto materiale. I prodotti sono stati acquistati dalla Ferramenta Braganti alla quale va un plauso particolare per aver collaborato fattivamente all’opera di beneficenza.

Città di Castello, 11.04.2020

                                                                                               PERUGIA CLUB

                                                         CITTA’ DI CASTELLO

SOLIDARIETA’ DAI PERUGIA CLUBS E DAL CENTRO DI COORDINAMENTO CONTRO IL CORONAVIRUS

Con lavoro di squadra, spirito di partecipazione e umanità, i 25 Perugia Clubs territoriali distribuiti nel territorio della Provincia di Perugia ed affiliati al Centro di Coordinamento, contribuiscono, con un piccolo ma significativo finanziamento, al sostegno e al contrasto dell’emergenza del Coronavirus in Umbria.

Nella giornata di ieri, lunedì 23 marzo, per il tramite del Centro di Coordinamento nel ruolo di promotore, è stata donata la somma di euro seimila all’Azienda Ospedaliera di Perugia, posta all’attenzione del dott. Onnis quale Commissario Straordinario per l’emergenza COVID-19.

La somma sarà incanalata dalla Struttura Ospedaliera al soddisfacimento delle funzioni dalla stessa ritenute più necessarie ed opportune per curare e debellare la pandemia in atto.

PERUGIA, 24.03.2020                                IL DIRETTIVO

Il Coordinamento a Pisa

La posizione di metà classifica non impedisce al Centro di Coordinamento di essere presente anche all’Arena Garibaldi di Pisa per seguire i colori biancorossi in una sfida delicata e suggestiva. Fiduciosi in un Grifo all’altezza della situazione, nell’aspettativa di un miglioramento in classifica e di un seguito di tifosi ancora più numeroso.

IL COORDINAMENTO PRESENTE ANCHE A PISA

Il Centro di Coordinamento dei Perugia Clubs, soprattutto in questo periodo di difficoltà per i colori biancorossi, invita i tifosi a partecipare alla trasferta di Pisa di sabato 29 febbraio.

Il prezzo del viaggio è di € 18,00. La partenza è fissata alle ore 10.00 di sabato 29 febbraio dal parcheggio antistante il Centro commerciale Borgonovo, in viale Centova.

Tutte le informazioni e prenotazioni possono essere chieste ai seguenti numeri telefonici: 347.6309097 (Stefano);  338.8389472 (Mauro) 338.7532481 (Mirco); 334.1909770 (Moreno).

Perugia, 25.02.2020                                                      Il Direttivo

LA VOCE DEL CENTRO DI COORDINAMENTO

Che il Perugia attraversi un momento di difficoltà è fatto notorio, soprattutto dopo le sconfitte con Spezia e Frosinone, nelle quali a latitare, ancor prima dei risultati, è il tabellino delle statistiche in cui i tiri nella porta avversaria, le palle perse e i corner a favore sono di gran lunga inferiori a quelli degli avversari. Logica vuole che il tifoso non sia soddisfatto e che pertanto anche il Centro di Coordinamento, in tale ruolo, rivendichi la necessità di una inversione di rotta anche per non essere costretti a guardare la seconda metà della classifica. Proprio per la delicatezza del momento attuale, il Coordinamento, anche in vista della sfida casalinga con l’Empoli, esorta tutto l’ambiente a compattarsi intorno alla squadra e a quei giocatori che dovranno scendere in campo con maggior convinzione, adoperandosi su ogni pallone, confrontandosi con i rivali senza paura della palla e del risultato. Gareggiare per la maglia, insomma, sudare e lottare su ogni pallone, misurandosi con i criteri dell’impegno, del sacrificio e della corsa che tanto piacciono ai tifosi biancorossi.
Sono da condividere le parole della Società in una settimana particolarmente difficile soprattutto nel richiamo alle proprie responsabilità. Alla dirigenza si riconosce l’allestimento di una rosa competitiva e la scelta di un mister fortemente voluto anche dall’ambiente. Alla stessa va però rivolto anche un monito, se è vero come è vero che negli ultimi anni, pur mantenendo la categoria, non si è mai riusciti nell’intento di compiere il salto di qualità necessario per essere una grande squadra. Nel cambio continuo di giocatori e di allenatori sarebbe opportuna una maggiore progettualità, necessaria a predisporre un futuro vincente, simile a quello di altre realtà analoghe a Perugia.
L’invito per il futuro è pertanto quello di porre in essere tutti gli sforzi necessari per raggiungere l’ambito traguardo.


Perugia, 22.02.2020 IL DIRETTIVO